Il porto Vauban

Il più grande porto turistico d’Europa

Il vecchio porto di Antibes, parte del porto nuovo che va da Porte Marine al Bastion Saint-Jaume, è un porto antichissimo: l’uso dell’ansa di Saint-Roch come porto risale infatti all’epoca dei focesi, che se ne servivano come porto commerciale e base navale. La configurazione del Porto Vauban così come la conosciamo oggi risale invece ai primi anni ’70.

Il porto si estende per 25 ha di specchi acquei e 4200 metri lineari di accosti. Si tratta quindi di un grande porto da 1650 posti in grado di ospitare qualunque tipo di imbarcazione, dalle semplici barche da 4 m alle unità di oltre 165 m, e che anima un’intera filiera che ruota attorno al turismo da diporto e a tutti i relativi servizi: pesca professionale, cantieri navali (carenaggio e riparazioni) e club nautici.

La banchina Camille Rayon, nota anche come la banchina dei “miliardari”, dal 1986 può ospitare 19 imbarcazioni da diporto di grande tonnellaggio (da 70 m a 165 m).

Il porto dona al centro storico di Antibes il suo aspetto cosmopolita: nei molti pub presenti, infatti, facilmente si sente parlare inglese...

Oggi il Porto è gestito dalla società Port Vauban 21.