Cap d'Antibes : il sentiero "Tire-poil"

Lungo il Sentiero dei Doganieri

Una splendida passeggiata a Cap d’Antibes, una scoperta a ogni tornante

Lontano dagli edifici urbani, il sentiero del litorale, noto come Sentiero di Tire-Poil si trova all’estremo sud di Cap d’Antibes. L’escursione, che prevede sentieri e scale nei punti più irti, non presenta difficoltà se si indossano scarpe comode e promette continue emozioni lunghe 2 ore (5 km circa).
Dal grande parcheggio di avenue André Sella, basta percorrere soli 200 metri per lasciarsi alle spalle le zone urbane e ritrovarsi di fronte alla Baia degli Angeli a Nizza. Dopo questo tornate, si sentirà solo il rumore del mare, del vento, dei gabbiani e delle sterne.

Sua maestà la natura

La natura è riuscita ad adattarsi anche su questo ostile spuntone di roccia, come dimostra l’incredibile varietà di una flora fatta di finocchio marino, cineraria, limonio (specie protetta) e barba di Giove (specie endemica).


Ai piedi delle falesie, trova spazio una prateria di alghe che testimonia della buona qualità delle acque. Poco più in là, si passa poi sotto un pino di Aleppo modellato dal vento e dagli spruzzi dell’acqua.


Poco prima del belvedere, il paesaggio diventa lunare, con la roccia che cambia forma e colore, facendosi di più colori e dando così prova dell’attività vulcanica una volta presente nella regione.

Un paradiso scoperto solo nell’800

Attorno alla metà del XIX secolo questo piccolo angolo di paradiso ha attratto diversi uomini facoltosi che vi hanno fatto costruire dimore di pregio.
Durante l’escursione si passa di fianco al Castello de La Garoupe, costruito a partire dal 1907 e nascosto dietro un altro muro di pietre e innumerevoli pini.
Dal belvedere è invece possibile avvistare i cetacei e, voltandosi, ammirare il Castello della Croë, del 1927 che fu per qualche tempo dimora del Duca de Windsor e della sua contestatissima consorte, Wallis Simpson. Verso la fine del sentiero, si passa infine davanti a Villa Eilenroc. Una villa costruita tra il 1860 e il 1867 e lasciata in eredità alla città di Antibes dalla sua ultima proprietaria, Hélène Beaumont, nel 1982.

L’escursione termina prendendo l’avenue Mrs LD Beaumont e infine l’avenue de la Tour Gandolphe.

Maggiori informazioni...

Pare che il sentiero di “Tire-Poil” debba il suo nome alla costante presenza del vento del mare che scompiglia i capelli (tira i peli) di chi lo attraversa.
Agli inizi del XX secolo il litorale fu occupato e parzialmente privatizzato dagli abitanti delle ville che sorgono lungo di esso. Grazie alla cosiddetta Legge Litorale, lo stato si è successivamente riappropriato di tali spazi e li ha riaperti al pubblico.
Questa zona di Cap d’Antibes fa parte del Sito Natura 2000 "Baia e capo di Antibes - isole de Lerino", gestito dallo il Spacio Mare e Litorale e dal Conservatorio del Litorale.

Si tratta di un luogo protetto che deve essere rispettato.

Per spingersi ancora oltre nella scoperta del sentiero e delle sue specie,l’ufficio del turismo propone una visita guidata in francese.

Attenzione, il sentiero è chiuso in caso di maltempo.