Arte urbana nel centro di Antibes

Nel centro di Antibes, scopri le opere dei 6 artisti, create nel 2020 e 2021, durante il festival Coul'heures d'Automne e, trova le statuette di Isaac Cordal, collocate sui muri dei vicoli della città vecchia. Il percorso può essere seguito facilmente a piedi.

N°10 - L'opera di ZDEY decora i pilastri e i sottopassi dei ponti all'incrocio di Châtaigniers. Un'esplosione di colori.

Zdey è cresciuto in Francia e vive a Parigi. Artista impegnato, Zdey dedica tutto il suo tempo alla pittura e a varie iniziative umanitarie che riesce a conciliare: per esempio, ha colorato i muri delle scuole colombiane e messicane con l'aiuto delle minoranze indigene locali. Se la sua pratica dei graffiti è all'origine della sua pittura, se ne allontana per concentrarsi su un universo più personale con influenze dal pop, dall'arte moderna e dal movimento OP art, invitandoci in un altrove pieno di energia positiva.

N° 11 - il passaggio Michel Genty espone i pesci combattenti di ARDIF. Dei pesci ?  Sì...ma osserva bene i dettagli !

Ardif è uno street-artist e abita a Parigi. Durante i suoi studi di architettura, si è interessato all'estetica della costruzione e delle macchine. Il suo lavoro esplora la possibile ibridazione tra architettura/macchina e natura, illustrata dalla serie di "meccanimali" visibili sui muri di molte città. Questa fauna urbana crea un contrasto che mette in discussione l'impatto dell'artificializzazione della natura e l'istinto selvaggio che si trova nella nostra vita urbana. 

Passa per Place De-Gaulle e ammira la sua architettura in stile haussman (il Grand Hotel sulla sinistra). Vai verso rue de la République. Una volta all'altezza della farmacia, è possibile vedere, sulla sinistra, i resti della Porte de France, il vecchio ingresso alla città prima della distruzione dei bastioni.

N° 12 - collaborazione dell'artista di street art JEN MILLER e CESAR MALFI

Due artisti di spicco della scena della Street Art della Costa Azzurra si sono uniti in modo originale per creare un affresco sulla facciata della Mediateca Albert Camus, incentrato sui valori dell'uguaglianza tra uomini e donne. Una colorata collaborazione tra Jen Miller e Cesar Malfi su una superficie di grandi dimensioni nel cuore della città, accanto a uno dei gioielli culturali della regione, che promuove i valori di uguaglianza, lettura pubblica e cultura per tutti.

N° 16 - scopri l'opera di curve e linee di ASTRO, facciata di "Chez Victoire".

Astro è un artista che ha realizzato i suoi primi graffiti nella periferia nord di Parigi. Dopo aver iniziato con il lettering, ha creato un universo astratto mescolando curve, calligrafia e forme dinamiche. A suo agio con i grandi formati, crea numerosi affreschi nel cuore della città e inganna l'occhio dello spettatore distorcendo le facciate, creando impressionanti illusioni ottiche; un lavoro che fa anche su tela.

Scendi lungo la rue de la République verso la recentemente rinnovata Place des Martyres de la Résistance.

N° 14 - ammira il bambino cresciuto con amore di WANJAH

Wanjah è un artista di Nizza. Dopo una formazione in graphic design, si è rapidamente rivolto all'arte e al realismo da autodidatta e crea affreschi nella regione ma anche in Ucraina con il suo progetto "Unisurter" mescolando in un unico volto le caratteristiche di persone di diverse etnie come messaggio di unità e pace. Il suo lavoro esplora diversi media: muri, tela, legno bruciato e anche la pelle attraverso la sua attività di tatuatore.

N°13 - due artisti per un'opera chimerica di MONKEYBIRD, un affresco di 120m² pieno di dettagli.

MonkeyBird è un duo di artisti stencil francesi, composto da Louis e Edouard. Il loro universo è un invito ad un mondo surreale e meraviglioso. Il tempo non ha più importanza, è eclissato dal groviglio quasi magico di stencil che disegnano strato dopo strato il loro mondo chimerico. I Monkeybirds ci guidano attraverso il labirinto delle città utopiche. Lo stencil nelle loro mani esperte diventa una sorta di pizzo, e la finezza della tecnica si combina con quella dello spirito.

Prendi la rue du Dr Rostan e visita la Cappella St Bernardin per arrivare al 20 di rue Paul Bougarel.

N°15 - OLIVIA PAROLDI condivide il suo ammirevole lavoro di incisione su legno.

Olivia Paroldi è un'artista-incisore che vive in Costa Azzurra. Avendo scoperto l'arte dell'incisione durante i suoi studi, si è appassionata a questa tecnica ancestrale che permette, in particolare ai giovani non vedenti che accompagna, di rendere visibile ciò che non lo è. Olivia crea stampe urbane il cui tema principale è l'infanzia, che le piace ritrarre con grande poesia. Il suo lavoro trasuda generosità e amore per la condivisione.

Passeggia tra i vicoli del quartiere Safranier, delimitato dalle strade di La Tourraque e Haut Castelet.

N°17 - cerca bene e trova (forse), nelle strade della città vecchia, le 16 piccole statuette di ISAAC CORDAL

Isaac Cordal è un artista spagnolo della Galizia. Il suo lavoro artistico combina scultura e fotografia attraverso scenografie immerse nell'ambiente cittadino. I suoi diorami presentano spesso lo stesso personaggio: uno stereotipo sociale di mezza età che indossa un abito grigio, una cravatta e una valigetta che si trova nelle situazioni ansiogene della nostra epoca contemporanea ed è una critica aperta all'oligarchia, alla politica e all'ambiente.

Non li hai trovati tutti? Hai bisogno di aiuto ? Clicca qui !